Categoria: Under 14

1965#lastoriasiamonoi

Stiamo ricostruendo la storia fotografica del nostro Club , vorremmo selezionare 1 o 2 foto per ogni anno dal 1965 anno di nascita , abbiamo creato una pagina dove potete pubblicare Foto d’epoca , ritagli di giornale o semplicemente Ricordi del Colleferro Rugby Aiutateci a Ricordare!! !https://www.facebook.com/1965lastoriasiamonoi

PROGETTO VEROLI ANGELS MINIRUGBY

Primo appuntamento pubblico dei Veroli Angels Minirugby nella accogliente cornice dell’impianto del bar Zeppieri. Un timido sole ha salutato tra i 50 e i 60 bambini dai 6 agli 11 anni che si sono divertiti a giocare con la palla ovale. Una mattina di partitelle, esercizi sportivi e giochi divertenti per il gruppo dei bambini dei Veroli Angels Minirugby. Giornata tecnicamente arricchita dal fondamentale contributo dei tecnici del Colleferro Rugby 1965 che stanno guidando i nostri bambini nella pratica di questo bellissimo sport. Uno sport entusiasmante, divertente, faticoso, dove le regole vengono insegnate e rispettate. Un grazie speciale a tutti gli insegnanti che si sono innamorati del progetto e lo stanno volontaristicamente portando avanti. E un grazie per la partecipazione massiccia delle famiglie per il tradizionale terzo tempo finale a base di torte pizze e panini gentilmente offerte dai partecipanti. Grandi piccoli rugbysti crescono e ovviamente dietro ogni grande rugbista c’è una grande mamma. Viva il Rugby!
Un ringraziamento speciale ai bambini del Minirugby del Colleferro Rugby che Sabato mattina sono venuti a trovarci.

Under 14 Triangolare Primavera -Ostia – Colleferro

Bellissima giornata di rugby al campo della Primavera Rugby di Roma negli impianti di Tor di Quinto. Il triangolare si apre con una vittoria combattutissima tra i padroni di casa e la squadra di Ostia, in cui ha prevalso – a dispetto delle dimensioni fisiche dei giocatori – il gioco di squadra, la disciplina e l’organizzazione in campo. Le civette rossonere entrano per la prima sfida con i vincitori della Primavera, e fin da subito ne nasce una partita agguerrita. Le due squadre giocano bene alla mano, ma il Colleferro prende il sopravvento con uso sapiente del piede e con azioni corali. La primavera rimane schiacciata praticamente tutta la partita nella sua metà campo, grazie al solito gioco aggressivo della difesa, la velocità delle incursioni, la fantasia delle giocate. Una grande prestazione del Colleferro Rugby che si affaccia nella Fascia 1 con una vittoria meritatissima, una solidità tecnica e di carattere che proietta la squadra verso ambizioni molto alte. Vittoria meritatissima con due mete trasformate contro una 14-7. Bravi ragazzi! La seconda sfida contra la Nuova Ostia inizia subito in modo molto aggressivo. Inizialmente il Colleferro subisce l’attacco degli avversari, ma lentamente prende le contromisure e riconquista il campo. La difesa blocca le incursioni dell’Ostia e la palla viaggia da un lato all’altro del campo portando il gioco sempre nella metà avversaria. Una improvvisa incursione avversaria porta Ostia in vantaggio, ma la reazione del Colleferro non si fa attendere ed il gioco continua a rimanere nel campo avversario. Una battaglia fisica e tattica certamente vinta nel primo tempo dalle nostre civette che moltiplicano gli sforzi e inventano un gioco spettacolare segnando meritatamente. Finisce il primo tempo in parità, tutto sommato un risultato che non premia le numerosi fasi del Colleferro nella 22 avversaria non concretizzate per un soffio in piu di una occasione. Inizia il secondo tempo a livelli fisici elevatissimi con grande equilibrio in campo. Purtroppo Ostia riesce a bucare un paio di placcaggi e si riporta in vantaggio. I nostri stringono i denti e ricominciano a pressare gli avversari nei loro 22, ma dopo una lunga fase offensiva non riescono a mettere a segno la metà della parità. Gli ultimi cinque minuti vedono due mete finali degli avversari scaturite da due velocissime ed improvvise incursioni che bucano la difesa ormai stremata. Finisce purtroppo 22-10. Due partite impegnative e superlative, giocate al massimo livello in 12 contro due compagini di prima fascia presentatesi al campo con le rose complete di 23 giocatori. Emozionante vedere come 12 piccoli/grandi campioni abbiano fronteggiato ed, in fine dei conti, trionfato in un triangolare di grandissimo livello. Complimenti ragazzi, siete stati MAESTOSI!

Under 14 Ciampino 7 Colleferro 53 Aprilia 0 Colleferro 19

Under 14 Ciampino 7 Colleferro 53 Pomeriggio piovoso con un vento fortissimo che rende difficile ogni movimento della palla. Il Colleferro inizia subito all’attacco, ma un’ingenuità nel passaggio e il Ciampino ruba palla. Corsa solitaria nel campo lasciato libero e al secondo minuto prima meta con trasformazione dei padroni di casa. Ma le civette riprendono l’iniziativa e pareggiano con una meta di orgoglio dopo ripetute entrate individuali mai concretizzate per mancanza dei sostegni. Subito dal calcio di avvio rubata la palla ed entrata individuale con buon sostegno finale e seconda meta. Da questo momento la partita è a senso unico con possesso territoriale e di palla continuo al 100%. Terza meta con una ottima azione di squadra, con la difesa sempre molto aggressiva che strappa la palla e costruisce fino alla realizzazione. Ancora un’ Altra meta dopo alcune fasi ripetute di raccogli e vai fino a a trovare il varco vincete. Il secondo tempo si apre subito con una meta scaturita dalla veloce aggressività della difesa. La partita finisce come era iniziata: sale ancora la difesa e interrompe il gioco avversario rubando palla ,apertura sull’ ala per un’altra meta conclusiva. Partita concreta con molte marcature contro un avversario meno strutturato, vinta con un’ottima interpretazione di gioco della difesa. Forse ancora da migliorare in attacco gli isolamenti causati dalle iniziative individuali ed i sostegni.
Aprilia 0 Colleferro 19 Seconda partita del triangolare e seconda partita a senso unico. Purtroppo senza le meritate concretizzazioni, forse colpa delle numerose accelerazioni in spunti troppo individuali con conseguente isolamento del portatore. Anche questo match vede il Colleferro padrone della palla con possesso territoriale al 100%. Dopo ripetute fasi ancora infruttuose finalmente la prima meta nel secondo tempo.Seconda meta su una incursione individuale che buca il placcaggio e raggiunge l’obbiettivo. La partita prosegue senza sussulti particolari con il Colleferro sempre in attacco e Aprilia che vede stroncate sul nascere le tentate azioni grazie alla salita veloce ed aggressiva della difesa. Forse in questa partita è leggermente mancato il collettivo….. che si è ovviamente ritrovato al terzo tempo per divorare il tiramisù del compleanno di Federico! Che Attacco!

Under 14 Colleferro Rugby – Aprilia

Colleferro 68 -Aprilia 0 Prima partita sul campo di casa della nostra U14 e prima schiacciante vittoria sulla compagine apriliana. La superiorità nel possesso di palla ed il 100% di partita giocata nella metà campo avversaria la dicono chiara sulle squadre in campo. Ancor più chiaro il punteggio. In effetti si è vista una squadra sola che orchestrava il gioco, apriva il pallone, andava in meta. Nonostante ciò dobbiamo riconoscere che la partita non è stata entusiasmante. Lentezza di base su tutte le azioni, inserimenti efficaci ma individuali e con poco sostegno, assembramenti in mezzo al campo e sporadico schieramento. Una partita di intensità bassa, quasi statica giocata con poca grinta anche se meritatamente vinta. Nota positiva l’ottima difesa, che ha sempre fermato sul nascere ogni tentativo offensivo degli avversari, ed alcuni spunti individuali. Ottimo, anche oggi come sempre, il collettivo e lo spirito di squadra alcune giocate hanno soddisfatto per la precisione tecnica della realizzazione. Mete: I tempo Federico (T), Daniele, Edoardo (T), Daniele (T), Matias. Parziale 31-0 II tempo Giorgio (T), Tommaso, Matias (T), Federico, Pierfrancesco (T), Federico. Punteggio finale: 68-0
  • #colleferro #rugby #casanatali #unasolasquadra #unafamiglia

Festival del rugby aree U14

Progetto sviluppo regionale SS 2018/19 Appuntamento al campo “Nando Franciosini” sabato 19 ottobre 2019 per i convocati della nostra U14, per la prima esperienza a livello regionale. Circa 80 ragazzi di quasi tutte le squadre del panorama laziale sono stati suddivisi in quattro compagini che hanno svolto due partite. Gli incontri sono stati molto divertenti, con una spiccata propensione all’atleticità ed un buon livello tecnico (ma siamo solo all’inizio). In fondo si tratta di ragazzi che non hanno mai giocato insieme, ma che, nonostante questo, hanno dimostrato ottime qualità. Come del resto hanno fatto i nostri rappresentanti, chi veloce all’ala, chi arcigno nelle difese, chi creativo e propositivo a primo e secondo centro, chi in pieno possesso della sala di regia. Una grande prestazione di tutto il gruppo del COLLEFERRO che ha fatto fare e ha fatto bellissime mete. Esperienza molto bella per i nostri ragazzi che tornano al club arricchiti e desiderosi di trasmettere ai compagni quanto vissuto e appreso, e riconoscenti per il lavoro fatto dai nostri tecnici che li stanno preparando giorno dopo giorno a giocare ai massimi livelli. Che l’avventura continui: forza Colleferro Rugby 1965! #colleferro #rugby #sempreinmovimento #avnticosi Federazione Italiana Rugby

PRIMO MESE UNDER 14

Primo mese di attività è quasi terminato e la Under 14, con grande anticipo sui tempi, sta dimostrando tutte le sue caratteristiche tecniche e soprattutto umane. Un grande spirito di squadra, entusiasmo e voglia di migliorarsi, attitudine all’impegno ed al sacrificio, correttezza in campo e fuori si sommano ad abilità tecniche, velocità, interpretazione del gioco. I ragazzi si sono distinti anche per lo spirito di amicizia che li lega e per la calorosa accoglienza dimostrata ai nuovi arrivati. Unico fattore negativo, di cui i nostri giovani guerrieri non sono responsabili, è il loro numero. Sono un pò pochini e questo li penalizza nei confronti degli avversari, in uno sport duro come il nostro dove, se non si ha la possibilità di usufruire di cambi freschi durante le partite, si rischia di soccombere per lo sfinimento. Ma da leoni quali sono, hanno sempre moltiplicato i loro sforzi concludendo ogni partita stremati, ma esaltati. Forza ragazzi, la vostra attitudine renderebbe – e rende – orgogliosi qualsiasi genitore, coach e presidente di club!
Sei nato dal 2006 in poi ? ti aspettiamo!!

ORARIO ALLENAMENTI

Questi i nostri orari allenamenti provvisori fino al 20 ottobre giorno del ripristino delle normali funzionalità dell’impianto Natali. Siamo allo start della stagione agonistica che vedrà impegnati fin da subito i ragazzi Under 14 (28 settembre) nel loro percorso di divertimento e formazione poi sarà la volta di Under 16 e Under 18 a caccia di un posto nel campionato Élite (6 Ottobre) infine i ragazzi del 1 Xv dal 20 Ottobre cercheranno di accedere al girone Play Off per poi tentare di vincere il campionato che garantirebbe il salto di categoria. Martedì 17 sarà anche il momento per l’inizio delle categorie propaganda da U6 a U12 . Vieni a metterti alla prova , qui non servono piedi buoni ma solo tanto entusiasmo e voglia di condividere e non ci sono limiti di età per cominciare. Ti aspettiamo!!!!

SONO UN BAMBINO CHE GIOCA A RUGBY

Quando chiedo a qualcuno perché non gioca a rugby la risposta è sempre la stessa: la paura di farsi male. Ma allora una persona dovrebbe aver paura di andare in macchina, in moto, di sciare e di tutto il resto. Io gioco a rugby senza paura perché so che affronterò un bimbo come me. Che magari a calcio non era forte, che per il basket era troppo basso e che per qualsiasi altro sport era ciccione. Ma quel bimbo, proprio come me, odia la paura. La prima cosa che ho imparato allenandomi è che io da solo sono uno dei tanti, ma io e i miei compagni, insieme, quando giochiamo siamo una squadra. «Il rugby sono 14 uomini che lavorano insieme per dare al quindicesimo mezzo metro di vantaggio.» Io sono pieno di botte e lividi ma non ho ancora incontrato la violenza in questo sport. Sto imparando che ci sono mille regole, che dopo il placcaggio devi accompagnare a terra l’avversario per evitare che si faccia male, che il pallone lo passi sempre indietro, che quando l’arbitro parla tu puoi solo eseguire il suo comando, e se protesti vieni cacciato fuori o da lui o dal tuo allenatore. Se sei egoista non è lo sport per te, se corri da solo troverai 15 avversari che proveranno a fermarti. E ci riusciranno. Mi sono allenato così tanto, che non vedo l’ora di giocare questa partita. Io e la mia squadra siamo qui. Non abbiamo paura. Siamo grandi e forti come loro. Primo tempo: entusiasmo alle stelle. Ce la mettiamo tutta. Sfioriamo due volte la meta, completamente ricoperti di fango e sudore. Risultato parziale 42 a 0. Secondo tempo: facciamo tutti i cambi a disposizione, ancora più grinta e determinazione. Torniamo vicino a quella riga di meta. La vediamo sotto il naso e stiamo per farcela ma il pallone esce. La partita finisce 82 a 0. Le facce dei nostri genitori sono amareggiate. Tutti pronti a consolarci. Guardo quelle dei miei compagni, del mio allenatore e le vedo fiere, con la testa alta. Salutiamo il pubblico mischiandoci ai nostri avversari, facendo e ricevendo i complimenti. “Certo che sul 40 a 0 potevano fermarsi” si sente dalle tribune. Sapete perché non ci siamo fermati? Perché ci hanno rispettati. Nel rugby come nella vita nessuno regala nulla. Se nelle difficoltà ci si ferma a piangere, a sperare che le cose si sistemino da sole, si vivrà solo di illusioni. C’è una sola cosa da fare: guardarsi in faccia, guardare gli amici ed essere sempre pronti a ripartire; continuare ad allenarsi e avere voglia di portare quella palla in meta. Perché contro ci sarà sempre qualcuno o qualcosa che la palla la vuole portare nella vostra meta. «Adesso so che correre non vuol dire scappare, ma andare incontro al futuro. Adesso so che affrontare la vita sarà un gioco da ragazzi e che, se la vita è un gioco, il rugby è una gran bella maniera di viverla!»
cit. vieni a provare dai 4 anni fino agli 80… da noi c’è sempre posto contattaci via mail: info@colleferrorugby1965, Messanger, twitter, instagram