Intervista a Andrei Bogdan

Andrei Bogdan è cresciuto nelle civette rossonere. Da ottobre è passato nella top 10 nazionale, nelle fila della Lazio Rugby 1927, e da poco è stato convocato anche nell’U20 Nazionale.
Ci ha gentilmente concesso un’intervista che pubblichiamo con piacere augurandogli un grande in bocca al lupo per il futuro.

M: Ciao Andrei e grazie per aver accettato di rilasciare questa intervista.
A: Prego, lo faccio con piacere.

M: Da quanti anni giochi?
A: Gioco a rugby da 10/11 anni.

M: Perché hai iniziato a giocare a Rugby?
A: Ho iniziato a giocare a rugby perché ero molto amico di Alessio Testa, è stato suo padre
Fausto, ex rugbista, a convincermi.

M: Hai fatto altri sport?
A: Sì prima ho praticato l’hockey su prato!

M: Riguardo il cambio di categoria, le tue motivazioni, come le vivi? Hai le stesse
motivazioni di sempre o ne hai trovate di nuove?
A: Le mie motivazioni sono più o meno le stesse di sempre: ho sempre voluto fare del mio
meglio, l’unica cosa che è cambiata è il contesto.

M: Come è stata la prima partita in Top 10?
A: La prima partita in Top 10 è stato sicuramente un confronto con un nuovo livello di gioco,
mi sono divertito molto e sono abbastanza soddisfatto della mia prestazione anche se
abbiamo perso la partita.

M: Che cos’è per te il Rugby?
A: Per me il rugby è un mezzo attraverso il quale riesco a sfogarmi, è un modo divertente di
staccare un po’ il pensiero dai problemi quotidiani.

M: A un bambino che inizia ad avvicinarsi al rugby cosa diresti?
A: Gli direi di non avere paura perché in questo sport se hai paura non riesci a divertirti.

M: Che cosa ti aspetti per il tuo futuro sportivo?
A: Non lo so è un po’ tutto da vedere.

M: Grazie per il tuo tempo e in bocca al lupo!
A: Grazie a te e crepi il lupo.

161 Visite totali, 2 visite odierne

SPONSOR
All Rights Reserved. | by logo Elav Web | Independent Agency