UN BANDO DI GARA CHE PENALIZZA IL RUGBY (SECONDA PUNTATA)

Altre precisazioni sul Bando di Gara …………

In un post di qualche giorno fa il Sindaco scriveva :

“La club house fu costruita successivamente,verso la fine degli anni ’90, con fondi pubblici (attraverso un mutuo comunale di 650 milioni di vecchie Lire acceso nel 1998). Malgrado la scadenza del contratto della S.S.D. Colleferro Rugby a far data dal giugno 2016, in un clima di ampia collaborazione è stato concordato con la società di poter usufruire gratuitamente della struttura, mentre il Comune ottemperava agli obblighi di legge per la predisposizione della gara per l’affidamento, concordando le linee generali con le società sportive.”

Vorremmo precisare, è parzialmente vero quello che dice il Sindaco, la Club House è stata costruita con fondi pubblici ma gli stessi non furono sufficienti per rendere la struttura fruibile, solo grazie all’intervento del Colleferro Rugby 1965 e suoi Sostenitori, che si fecero carico di molte rifiniture , tra cui tutti i pavimenti e i sanitari dei bagni del piano inferiore e superiore , rendendo così subito operativa la casa del Rugby Colleferro.

Ci domandiamo anche come mai , vista la scadenza del 30 Giugno 2016 delle convenzioni per gli impianti siamo dovuti arrivare ad Agosto 2017 per pubblicare un Bando di Gara ?

Vogliamo ricordare che la giunta Comunale e l’assessore sono in carica da maggio 2015 e con 13 mesi di tempo , prima della scadenza , forse si sarebbe dovuta trovare prima una soluzione , ma forse l’assessore era impegnata nell’organizzare le innumerevoli manifestazioni sportive che la Città di Colleferro ha ospitato negli ultimi 2 anni .

Non corrisponde al vero neanche che usufruiamo dell’impianto GRATUITAMENTE.

Sono ormai 2 anni che il Colleferro Rugby si fa carico delle spese per la manutenzione , pulizia e custodia dell’impianto sportivo , senza ricevere nessun contributo dall’amministrazione Comunale , per altro previsto sia nella convezione più volte rinnovata , sia nel bilancio Comunale .

Abbiamo cercato il sostegno anche delle Società di Atletica che fruivano dell’Impianto ma c’è stato risposto, dallo stesso Comune, che nulla avrebbero dovuto pagare fino ad espletamento del bando di gara , tutt’ora, Noi dobbiamo farci carico dei costi di gestione dell’impianto , per poter portare a termine quei campionati cui siamo iscritti , altro che Gratis!!! .

Continua il Sindaco dicendo :

” -L’amministrazione comunale su questo impianto ha programmato interventi strutturali per una cifra pari ad Euro 833.582,00. I lavori riguarderanno l’efficientamento energetico con impianto fotovoltaico impianto di illuminazione e impianto termoidraulico con sistema di accumulo dell’energia; rifacimento pista di atletica e rifacimento campo in erba naturale. Ciò ovviamente si tradurrà in riduzione dei costi di gestione, tutto a vantaggio delle società e degli atleti.”

Ecco caro Sindaco, come più volte manifestato a Lei e all’assessore , vi ribadiamo pubblicamente di non essere d’accordo sul trattamento riservato alla nostra Società e i nostri Atleti , dei 1.472.327 € previsti dalla delibera comunale 168 del 17 Ottobre 2017 la nostra Società e i nostri Atleti beneficeranno solamente di 62.000 € contro circa 800.000 € destinati all’Atletica Leggera e 650.000 destinati al Calcio , tra l’altro come abbiamo già avuto modo di dirle , i 62.000 li può anche risparmiare , in quanto riteniamo uno sperpero di denaro pubblico rifare il manto erboso su un campo dove ruotano 8 squadre per 5 giorni a settimana più le varie partite , rischiando dopo 8 mesi, dopo le prime piogge , di ritrovarci nella situazione attuale.

Avremmo desiderato in un ottica di collaborazione essere consultati e avremmo proposto all’amministrazione la possibilità di unire gli sforzi per creare magari un campo d’allenamento o un sintetico i quali avrebbero fruttato di più in termini di ottimizzazione delle risorse pubbliche.

FINE SECONDA PUNTATA………

683 Visite totali, 1 visite odierne

SPONSOR
All Rights Reserved. | by logo Elav Web | Independent Agency